Formula per fare sapone senza soda caustica

Proprietà saponose della saponaria

Nel processo di elaborazione del sapone si usa in genere un alcalino, come la soda caustica, per la saponificazione dei grassi. Ma le proprietà saponose della saponaria officinalis, nome scientifico della pianta, permettono di creare saponi fatti in casa senza dover usare la soda caustica.

Saponaria officinalis è il nome scientifico della pianta conosciuta comunemente con il nome di saponaria, per le sue proprietà saponose. Infatti, il nome saponaria allude alla sua capacità di creare il sapone, per il suo elevato contenuto di glucosidi che, a contatto con l'acqua, producono schiuma.

Ma non è solo quest'erba l'unica a contenere questo tipo di sostanze, chiamate saponine. Sono presenti anche in altre piante, come il ginseng, l'erba medica, l'aloe e la manioca, tra le molte altre. Le proprietà detergenti delle saponine sono state usate per lavare sin da tempi antichissimi. Ovviamente, il sapone che si ottiene è liquido, ma mantiene intatte il suo potere pulente.

Formula di sapone senza soda caustica con saponaria

Ingredienti

  • radice di saponaria, 50 gr
  • foglie di salvia, 1 cucc
  • foglie di rosmarino, 1 cucc
  • foglie di abrotano, 1 cucc
  • acqua, 1 litro

Preparazione

  • Metti le erbe in un recipiente.
  • Bolli l'acqua e versa le foglie e la radice di saponaria.
  • Copri e lascia riposare per 45 minuti prima di colare e invasare

Questa ricetta non solo assicura l'igiene della pelle, ma la protegge grazie alla sua delicatezza rispetto al normale sapone.

Alcuni articoli correlati che ti possono interessare:

Hebe Bravo

Nessun commento

Crediti dell'immagine

Questo articolo contiene dei diritti riservati. Devi citare l'autore e la fonte con il link HTML del http://amp.innatia.it/