Chiunque può imparare il reiki?

Chi può imparare Reiki

Una delle domande più frequenti prima di iniziare la pratica del reiki avviene quando qualcuno si chiede se davvero lo può fare o no. Il reiki non dipende da una capacità intellettuale ma piuttosto dalla qualità meditativa. Oltre a ciò, è una disciplina per tutti.

Ti sei mai chiesto se potresti praticare il reiki? Ti sei mai chiesto se hai le capacità per accedere a questo conoscimento e apprendimento? Hai dei dubbi se ce la potresti fare? Non dovresti farti tanti problemi. Qualcosa ha di buono il reiki, oltre al benessere che può generare in una persona, è che tutti lo possono imparare.

Non servono scongiuri misteriosi, iscrizioni esclusive né poteri paranormali per poter imparare il reiki e, poco a poco, diventare un maestro e accedere ai diversi livelli. Soprattutto, serve voglia di imparare e impegnarsi nella pratica. Come con qualunque disciplina della vita, no? Oltre a questo, è sempre bene considerare una serie di questioni che possono aiutarti. Leggi il resto dell'articolo e le scoprirai.

Queste sono alcune delle questioni che devi conoscere se vuoi imparare il reiki:

  • La capacità meditativa, uno dei punti importanti: Non essendo un'attività intellettuale, ma piuttosto una connessione meditativa, chiunque può, con il corretto apprendimento, impararlo. Si passa semplicemente dal maestro allo studente, senza necessariamente anni di pratica. Quindi, chiunque ce la può fare.
  • L'apprendimento è la chiave: La capacità di curare attraverso il reiki deriva dal proprio apprendimento, non dal talento individuale né dall'abilità acquisita. Quindi, la cosa più importante è essere connessi direttamente con l'energia curativa e la necessità di applicarla.
  • L'insegnamento, in persona: Chi vuole insegnare reiki per corrispondenza, via internet o solo con un dépliant, ti sta ingannando e, probabilmente, vuole solo i tuoi soldi. Il reiki si impara dal vivo, e stabilendo una giusta connessione con il tuo maestro, che avrai scelto.
  • Il reiki non sostituisce il medico: Anche se il lavoro sull'energia del reiki sulla persona è molto positivo, e può anche aiutare nel trattamento di alcune patologie, è anche vero che il reiki non può sostituire il medico. Chi insegna il reiki non è un medico e il reiki non è medicina; una cosa non sostituisce l'altra e sono complementari.
  • Scegli un metodo e un buon maestro: Ci sono molti impostori in questo ambiente, come ovunque. Per questo, bisogna osservare i diplomi del maestro che ti impartirà le lezioni. Verifica che abbia studiato e che sia accreditato. Poi sarà il momento di scegliere il metodo (karuna, usui, etc.) che preferisci seguire i corsi.
  • Non esistono requisiti a priori: Oltre a questi fondamentali e questioni che possono avvicinarti alla pratica del reiki, non ci sono requisiti che ti possano impedire di seguire questa bellissima disciplina basata sulla purezza spirituale e sulla connessione con l'energia.

Alcuni articoli correlati che ti possono interessare:

Juan Esteban Jorge

Nessun commento

Crediti dell'immagine

Questo articolo contiene dei diritti riservati. Devi citare l'autore e la fonte con il link HTML del http://amp.innatia.it/